Rimborsi agli Avvocati per gli acquisti di strumenti informatici: come fare.


slider_bandocf

Come da delibera del 11 novembre 2016, la Cassa Nazionale di Previdenza Forense ha indetto il bando per l’assegnazione di contributi per l’acquisto di nuovi strumenti informatici (hardware e software) per lo studio legale.
Potranno accedere all’agevolazione gli iscritti alla Cassa Forense ed i componenti di studi legali associati che nel corso del 2016 abbiano acquistato nuovi strumenti informatici e che abbiano dichiarato nel Mod. 5/2016 un reddito professionale inferiore ad euro 40.000,00.
Il contributo sarà erogato una tantum nella misura del 50% della spesa documentata, al netto dell’Iva, e comunque per l’importo massimo di euro 1.500,00.
I contributi saranno erogati fino al raggiungimento dello stanziamento complessivo di euro 1.500.000,00 ai richiedenti in possesso dei requisiti, in base ad una graduatoria che verrà stilata secondo il criterio di precedenza inversamente proporzionale al reddito dichiarato.
In caso di parità di reddito, la precedenza sarà determinata dall’età anagrafica e, in caso di ulteriore parità, dalla maggiore anzianità di iscrizione alla Cassa.

Come effettuare la richiesta

La domanda di ammissione al beneficio, debitamente compilata e sottoscritta dal richiedente, dovrà essere inviata, pena l’inammissibilità, a:
Cassa Nazionale di Previdenza Forense – Servizio Assistenza e Servizi Avvocatura – Via G. G. Belli,5 – 00193 – Roma, a mezzo raccomandata A/R oppure a mezzo PEC all’indirizzo istituzionale@cert.cassaforense.it  entro e non oltre il termine perentorio del 16 gennaio 2017.

Per la presentazione della domanda dovrà essere utilizzato l’apposito modulo, a cui dovrà essere allegata la seguente documentazione:
a) copia della fattura relativa all’acquisto dei nuovi strumenti informatici;
b) copia di un documento d’identità, in corso di validità, del richiedente.

Links:

Bando di Concorso

Modulo di domanda

Pagina web articolo su Cassa Forense